DONATORI - Avis Bovisio Masciago

Vai ai contenuti

Menu principale:

DONATORI

REQUISITI PER ESSERE IDONEO ALLA DONAZIONE

SANGUE INTERO
Età:compresa tra i 18 ed i 65 anni (è possibile continuare a donare previa una rivalutazione periodica dello stato di salute ed in particolare della condizione cardiocircolatoria e comunque riducendo il numero di donazioni annue)
Peso: non inferiore ai 50 Kg
Emoglobina: non inferiore a 12,5 g/dl per le donne e 13,5 g/dl per gli uomini
Pressione arteriosa: la sistolica (cioè la massima) deve essere compresa fra 110 e 180 mmhg: la diastolica (cioè la minima) fra 60 e100 mmhg. Valori di pressione arteriosa anche se compresi nei limiti legali possono,in alcuni casi, a giudizio del medico, essere considerati motivo di sospensione temporanea
Polso deve essere ritmico e con una frequenza compresa fra 50 e 100 battiti al minuto
Plasma
Peso,pressione arteriosa e polso: come per il sangue intero.
Età: plasmaferesi continuativa (18-60 anni), plasmaferesi occasionale (18-65 anni)
Emoglobina: non inferiore 11,5 g/dl per la donna e 12,5 g/dl per l'uomo.
Protidermia: non inferiore a 6 g/dl
Quadro elettroforetico: non alterato.

RINVIO PER PERIODI DI TEMPO A DURATA VARIABILE
* Vaccinazioni: Periodo variabile da 48 ore a 4 settimane a seconda del tipo
1 anno per vaccinazione antirabbica se praticata dopo esposizione.
* Intervento chirurgico minore: Una settimana.
* Assunzione di farmaci: Rinvio per un periodo variabile di tempo secondo il farmaco
assunto e la patologia oggetto di cura.
* Malattie Allergiche: Sospensione nel periodo sintomatico. È raccomandata la
valutazione della storia donazionale per evidenziare l’eventuale allergia
o intolleranza al citrato che sconsiglia la donazione in aferesi.
In caso di allergia ai farmaci, particolare riguardo alla penicillina, con rinvio di un anno dopo l’ultima esposizione.
* Cure odontoiatriche Cure di minore entità da parte di dentista o odontoigenista esclusione per 48 ore.
L’estrazione, la devitalizzazione ed interventi analoghi sono considerati interventi chirurgici minori.

MOTIVO DI TEMPORANEA ESCLUSIONE DALLA DONAZIONE
3 MESI
* Viaggi in zone endemiche per malattie tropicali
4 MESI
* Esposizione accidentale al sangue o a strumenti contaminati dal sangue
* Trasfusione di sangue e/o emocomponenti o trattamento con farmaci emoderivati (es. immunoglobuline antitetaniche) (*)
* Trapianto di tessuti o cellule di origine umana (*)
* Esame endoscopico con strumenti flessibili
* Interventi chirurgici maggiore (*)
* Rapporti sessuali con persone infette o a rischio maggiore di infezione da HBV, HCV, HIV
* Rapporti sessuali occasionali a rischio di trasmissione di malattie infettive
* Agopuntura (se non praticata da un medico autorizzato e con dispositivi a perdere)
* Tatuaggi; Piercing
* Gravidanza: 1 anno dopo il parto
* Persone a rischio dovuto a stretto contatto domestico con persone affette da epatite B
(*) La patologia di base per cui sono stati necessari gli interventi asteriscati, potrebbero definire periodi di sospensione più lunghi o sospensione definitiva.
6 MESI
* Malattia di Lyme – dopo la guarigione
* Mononucleosi – dopo la guarigione
* Toxoplasmosi – dopo la guarigione
* Interruzione di gravidanza (eccettuate circostanze eccezionali e a discrezione del medico)
* Soggiorno in zone malariche (per donazione di sangue intero)
2 ANNI (dopo guarigione definitiva)
* Tubercolosi
* Osteomielite
* Brucellosi
* Febbre Reumatica (in assenza di cardiopatia cronica)
* Febbre Q
5 ANNI
* Glomerulonefrite acuta (dopo completa guarigione)

 
Torna ai contenuti | Torna al menu